Come conservare l’aglio di Resia?

Come conservare l’aglio di Resia?

  • Post published:Ottobre 12, 2020
  • Post comments:0 Commenti

Come conservare l’aglio nel miglior modo possibile?

Considerando le numerose richieste da parte di molti clienti dell’azienda, in questo breve articolo saranno illustrate le diverse tecniche per conservare l’aglio di Resia.

Se hai acquistato dell’aglio nel corso di questa stagione, sicuramente potranno essere utili i diversi consigli che troverai di seguito. Prima però dovrai tener presente che l’aglio, come qualsiasi altro prodotto agricolo, è deperibile nel corso del tempo. Nel nostro caso specifico, l’aglio di Resia prodotto dall’azienda non viene sottoposto a nessun tipo di trattamento post raccolta che permettere di allungare il suo stato di conservazione. E’ un prodotto coltivato seguendo le principali tecniche dell’agricoltura biologica ed è naturale al 100%.

Per conservare l’aglio è possibile adottare alcuni accorgimenti:

  1. Nelle prime settimane dopo la raccolta, l’aglio deve subire una corretta asciugatura, necessaria a ridurre la percentuale di acqua contenuta nel bulbo. Dev’essere appeso in un luogo molto arieggiato e al riparo dalla luce diretta del sole.
  2. Conclusa la fase di essicazione, il prodotto può essere conservato in un luogo asciutto, non umido, possibilmente arieggiato e ad una temperatura tra gli 8 e 10 gradi.
  3. Deve poter “respirare”, quindi non deve essere sigillato all’interno di sacchetti plastici oppure in contenitori di vetro.
  4. Ha bisogno di luce e buio allo stesso tempo. Bisogna evitare di conservarlo in frigorifero in quanto si verrebbero a creare le condizioni di umidità e buio, tipiche del terreno, ideali per la sua germinazione.
  5. Una parte dell’aglio può essere conservato nel congelatore. Questo metodo (il migliore) permette di conservare il prodotto anche per 12 mesi, senza alterare le sue caratteristiche organolettiche. In questo caso è prima necessario sbucciare la tunica che ricopre ogni singolo spicchio .

Come ultima nota è bene ricordare che l’interno processo di conservazione dell’aglio è strettamente correlato al suo sviluppo ed è fortemente influenzato dalle condizioni meteorologiche presenti durante il corso dell’anno.

Lascia un commento